Detroit riconferma Duggan

Detroit riconferma Duggan

Al termine di una lunga campagna elettorale, il risultato delle elezioni nella città di Detroit lascia poco adito a dubbi: con 72.% dei voti, il cinquantanovenne Mike Duggan si riconferma sindaco, battendo con larga misura il suo avversario Coleman Young II, quest’ultimo fermo al 28 %.

La fiducia nei prossimi quattro anni di gestione di una città è stata riposta nelle mani dell’ex presidente della DMC che, eletto per la prima volta nel 2013, ha sempre puntato a pensare Detroit come un’unica città per tutti, senza distinzioni razziali.

Il suo candidato avversario ha cercato, durante i dibattiti televisivi, di puntare il dito proprio sulla divisione sociale e le accuse di mancato interesse verso i quartieri e i sobborghi periferici più delicati in favore invece degli interessi economici riversati e concentrati al centro.

Duggan gode di una buona reputazione anche tra le fila dei sostenitori di colore ed i principali rappresentanti istituzionali, come ad esempio il capo del Dipartimento di Polizia di Detroit James Craig, e molti tycoon sono allineati con la sua visione unitaria e partecipativa.

Altri quattro anni di tempo per far ripartire una città che sta dimostra, lentamente, di poter uscire dal periodo buio precedente.

Giansbond

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *