Thanksgiving in Detroit

Thanksgiving in Detroit

Tra tutte le feste americane, il Giorno del Ringraziamento è una delle più sentite. Seconda solo al Natale, la ricorrenza celebrata in USA il quarto giovedì del mese di Novembre ha origini antiche -le prime testimonianze risalgono alla prima metà del ‘700 – e fa raccogliere gli americani alle proprie famiglie per condividere il famoso pranzo a base di tacchino farcito, patate dolci, torta a base di cannella e altri prodotti tipici di questo periodo.  Il nome della celebrazione deriva dal sentimento di gratitudine verso il Signore e verso i nativi americani che i padri pellegrini provarono dopo il primo anno nel Nuovo Continente dove, a causa delle impervie condizioni e della non conoscenza della territorio, superarono non senza difficoltà l’inverno americano con all’aiuto dei nativi indiani che suggerirono di coltivare alcuni prodotti (zucche, patate dolci, mais in particolare) e di allevare tacchini perché più facilmente sostenibili e adatti. Con gli anni il momento di condivisione originario è diventato una occasione di gioia collettiva e la sacralità della tradizione si è mischiata con l’euforia dei festeggiamenti in strada.

In molte città americane, infatti, si può assistere alle “Thanksgiving Parade”, vere e proprie sfilate in stile carnevalesco, e quella di Detroit è tra quelle storiche.

Infatti dal 1924, le strade della Motown si sono riempite di persone che circondano i carri, le parate di costumi carnevaleschi e natalizi e le bande di vari collegi e istituzioni. Una vera festa generale, senza distinzioni o credo, che anima la città e coinvolge sia adulti che bambini mentre sfidano il freddo sulla Woodward Avenue, una delle strade principali della città.

Il Thanksgiving day inoltre negli USA è strettamente collegato anche al cosiddetto Black Friday, il “venerdì nero” in cui la maggior parte dei negozi propongono svendite e sconti allettanti per i milioni di compratori e cacciatori di occasioni e al Cyber Monday, il lunedì successivo nel quale è possibile avere sconti sull’acquisto di prodotti elettronici. Queste “eventi” segnano negli States le ufficiali preparazioni alle festività natalizie.

Giansbond

One Reply to “Thanksgiving in Detroit”

  1. Cronache di un giovane italiano negli Usa, una descrizione così pulita chesembra proprio di essere lì. Un invito a svelare anche i tuoi pensieri pensieri più profondi, le tue aspettative, in questo mondo di cervelli in fuga!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *